download creattivati.ch 2016 - tutti i diritti riservati
      post __ No comments

      Riccardo Lurati

      Creattivati / 2 Ottobre 2016 / cinema, sceneggiatura

      Classe 1969. Dopo gli studi al C.I.S.A. di Lugano, inizio il mio percorso artistico dapprima con una cinepresa 16mm, poi con il 35mm ed ora con il digitale. I miei film sono spesso autofinanziati. In alcune occasioni ho avuto dei riconoscimenti dal canton Grigioni con due premi di 20’000.– franchi. Il mio cinema, spesso sperimentale e quasi sempre intimista è caratterizzato da molti personaggi femminili; i suoi messaggi scavano spesso nel profondo della persona cercando di esaltarne i sentimenti e le piccole gioie che la vita ci da ma che troppo spesso dimentichiamo. Agli inizi degli anni 2000 i miei lavori erano molto brevi in quanto realizzati in pellicola e di conseguenza molto costosi. Concepisco il cortometraggio come un’opera breve ed in quanto tale deve trasmettere un “qualcosa” di forte e di immediato. In questo senso agli inizi del 2000 realizzo “l’assoluzione”, film legato ad un problema in ambito ecclesiastico. In seguito mi avvicino sempre di più alle problematiche legate al sociale realizzando nel 2013 “Henriette-ultimo atto” tratto da una storia realmente accaduta all’interno della mia famiglia. Questo film mi permette di avere alcuni riconoscimenti anche all’estero sopratutto mi da la possibilità di scavare nella memoria dei miei antenati e di raccontare questa triste vicenda cercando di ridare un po’ di dignità alla protagonista di questo evento passato. Partecipo a diversi festival tra cui Soletta, Giffoni e Biarritz.

      SCOPRI DI PIÙ NELLA SCHEDA COMPLETA

      [Voti: 3    Media Voto: 5/5]

        Lascia un commento

        Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

        SHARE VIA