download creattivati.ch 2016 - tutti i diritti riservati
      post __ No comments

      Giovanni Soldati

      Creattivati / 3 luglio 2018 / letteratura, scrittura

      Sono nato nel 1953 e cresciuto nel verde di Pedrinate. Vivo a Novazzano (Ticino-CH) dove ho insegnato per 42 anni. Amo la letteratura, le passeggiate nei boschi, lo yoga, i miei dischi di vinile e i piccoli lavori in giardino. Al termine dell’impegno lavorativo mi sono dedicato alla scrittura senza rubare tempo alla notte e, manco a dirlo, sogno… come tutti i miei personaggi. Finora sono stati pubblicati Muro di vetro (ed. Ulivo Balerna 2009), Bellissima come una perla (ed. Tolbà Matera 2011, racconto breve pubblicato in sei lingue), Una linea sottile (ed. Dadò Locarno 2012), Rotte volutamente perdute (ed. Fuoridalcoro Mendrisio 2013 – plaquette di poesie in edizione limitata e numerata con l’intervento della pittrice Barbara Hunziker), L’ultima lettera (ed. Dadò Locarno 2014), Senza voce (ed. Fuoridalcoro Mendrisio 2015 – racconto in edizione limitata e numerata con intervento grafico di Numa Del Parente), Il salto della lepre (ed. Dominioni Como 2016) e Qualcuno sa perché (ed. Fontana Lugano 2018). Diversi racconti sono stati premiati e pubblicati su piccole antologie e su riviste in Italia e in Ticino. La barchetta di carta é apparso a puntate sul quotidiano “La Regione”.

      La verità e la menzogna stanno sulla stessa moneta. Testa o croce? Testa e croce. Non esiste una faccia senza l’altra. (da “Qualcuno sa perché”, 2018)

      [Voti: 18    Media Voto: 5/5]

       

        SHARE VIA